Pagine

sabato 8 giugno 2013

Rotolo bianco con crema nera

rotolo-biancoINGREDIENTI

2 uova
200 gr di zucchero a velo
60 gr di farina
250 gr di FORMAGGIO CREMOSO
2 cucchiai di cacao amaro
PROCEDIMENTO

Innanzitutto prepara la farcitura: se hai voglia la cosa migliore sarebbe iniziare il giorno prima e fare in casa la CREMA DI FORMAGGIO DI YOGURT (segui la ricettaSicura lasciando sgocciolare il siero per 24 ore), altrimenti puoi comprare una confezione da 250 gr di Philadelphia o simili.. se vuoi addirittura Mascarpone: a tuo gusto! Mescola con le fruste il formaggio cremoso con 80 gr di zucchero e 1 cucchiaio di cacao amaro e riponi in frigo.

Sbatti i tuorli con 60 gr di zucchero e in un’altra ciotola sbatti gli albumi con altri 60 gr di zucchero fino a renderli il più sodi e lucidi possibile. Unisci poi i due composti e incorpora poco a poco la farina setacciata (facendola cadere giù da un colino). Mescola piano, con un cucchiaio di legno, con dei movimenti circolari/verticali per non far smontare gli albumi.

Rivesti uno stampo rettangolare 20cmX30cm con della carta da forno, versaci dentro il composto e livellalo con un mestolo in modo uniforme dandogli la forma rettangolare. Inforna a 180° per 13 minuti.

A questo punto arriva la parte difficile.. difficilissima per essere onesti.. ma con il TRUCCO svelato diventa semplicissimo!  Prima di estrarre il dolce dal forno immergi uno straccio pulito in acqua tiepida e strizzalo bene e stendilo su una superficie. Allo scadere dei 13 minuti sforna il dolce e con un movimento deciso capovolgilo sopra lo straccio. Stacca delicatamente la carta da forno e aiutandoti con lo straccio arrotolalo su se stesso. Lascia in piega per 10 minuti, poi srotolalo, spalmalo velocemente di crema al cacao e riarrotolalo sempre aiutandoti con lo straccio. Infine lascialo avvolto stretto nello straccio in modo che non si accasci e riponilo in frigo per almeno un ora.

Prima di servire togli lo straccio, appoggia delicatamente il rotolo su un tagliere e taglia via con un coltello affilato le due estremità (in modo da renderlo perfettamente pareggiato e bello!) e cospargilo con il restante cacao amaro fatto scendere da un colino.

Google+ Followers