Pagine

sabato 25 maggio 2013

Fa sesso orale col figlio: madre in carcere per 4 anni e 8 mesi Una donna è stata condannata a 4 anni e 8 mesi di carcere per aver registrato un filmato hard con il figlio teenager, incontrato dopo 15 anni di separazione.

Non lo vedeva da 15 anni e dopo averlo ritrovato su Facebook ha iniziato una relazione incestuosa con lui. Mistie Rebecca Atkinson, mamma trentaduenne americana, è stata condannata dall'Alta Corte della Contea di Napa, California, a quattro anni e otto mesi di carcere per aver avuto una relazione sessuale con il figlio sedicenne. I due avrebbero girato anche filmati hot che sono stati ritrovati dagli inquirenti sul telefonino del minorenne. La donna, durante il dibattimento, ha contestato l'accusa d’incesto, spiegando di essere vittima di «attrazione genetica», fenomeno psicologico che porta i consanguinei che non si vedono da molto tempo a provare attrazione sessuale quando si ritrovano da adulti.

ATTRAZIONE GENETICA - Il sedicenne ha sempre vissuto con il padre e sapeva che la Atkinson fosse sua madre. Quest'ultima alla fine dell'anno scorso ha deciso di contattare il figlio sul social network e da lì ha iniziato a inviargli messaggi «inappropriati» e foto che la ritraevano in pose sensuali. Poi è nata la relazione incestuosa che è stata scoperta dai parenti del minorenne che hanno letto alcuni messaggi su Facebook e l'hanno denunciata alla polizia. Gli agenti lo scorso 2 marzo hanno beccato i due in una camera di un motel e hanno immediatamente arrestato la donna. Con una lettera inviata all'Alta Corte la Atkinson ha rigettato le accuse e si è difesa: «Non credo che dovrei essere accusata di incesto perché c’è qualcosa chiamata attrazione genetica che è un fenomeno molto potente e accade al 50% delle persone imparentate che si ricongiungono dopo un lungo periodo di lontananza», ha scritto la donna che potrebbe uscire di prigione già fra due anni e quattro mesi per buona condotta.

1 commento:

Google+ Followers