Pagine

martedì 14 maggio 2013

Angelina Jolie si fa asportare tutti e due i seni

L'attrice ha deciso di sottoporsi alla duplice mastectomia per evitare il rischio altissimo che aveva di cancro alle mammelle
--> Angelina Jolie
Una notizia che farà discutere. E potrebbe aprire un dibattito sulla prevenzione relativa al tumore al seno. La celebre attrice Angelina Jolie ha rivelato di essersi sottoposta a una duplice mastectomia preventiva per ridurre il rischio di cancro. Lo ha raccontato al «New York Times», spiegando di aver scelto la procedura perchè ha un gene che aumenta il rischio di cancro al seno e alle ovaie. «I medici ritenevano che avessi l'87% di probabilità di sviluppare un cancro al seno», ha raccontato. «Ho scelto di essere proattiva e di minimizzare al massimo i rischi. E ho deciso di ricorrere a una duplice mastectomia».
Angelina Jolie (Afp)LA PROCEDURA - Nell'articolo sul «New York Times», la Jolie racconta come con i suoi sei figli, tre adottati e tre biologici, parli spesso «della mamma di mamma» e della «malattia che ce l'ha portata via». «I mie figli mi chiedevano se la stessa cosa potesse accadere a me», confessa l'attrice e regista. Ed è soprattutto per rassicurare i suoi bambini che la Jolie ha deciso di sottoporsi a un intervento di «mastectomia preventiva». Un lungo processo, miracolosamente tenuto segreto ai media, cominciato lo scorso febbraio e finito il 27 aprile. «Quando ti risvegli dall'operazione, con i tubi di drenaggio infilati nel seno, ti sembra di stare sul set di un film di fantascienza», racconta la star spiegando che ha deciso di raccontare la sua storia per dire «ad altre donne che la decisione di una doppia mastectomia non è stata facile. Ma è una decisione di cui sono molto contenta. Il rischio di cancro al seno è sceso dall'87% a meno del 5%». La Jolie si dice anche «fortunata» di avere un compagno come Brad Pitt «che è così amorevole e mi sostiene». «La vita è piena di sfide», conclude l'attrice nel suo articolo, «le sfide che non ci devono spaventare sono quelle su cui possiamo intervenire e di cui possiamo assumere il controllo».

Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Followers