Pagine

sabato 23 marzo 2013

COME FARE IL SAPONE IN CASA CON POCHI PRODOTTI MA SICURO CHE FUNZIONI ?? CERTO PROVATELO

Primi passi. Prendete un recipiente di vetro che resista alle alte temperature e metteteci dentro la soda precedentemente pesata con la bilancia elettronica. Aggiungete il quantitativo di acqua prefissato e prestate la massima attenzione. La soda caustica, infatti, a contatto con l’acqua dà il via ad una reazione pericolosa. Si riscalderà ed emanerà dei vapori tossici. E’ comunque sufficiente non starci con la testa sopra quando succede. Mettete il recipiente a raffreddare fino a quando la temperatura non scende a 43 gradi.
Parallelamente riscaldate l’olio, che può essere anche del normale olio d’oliva, fino a fargli raggiungere la temperatura di 43 gradi. In entrambi i casi la temperatura la rilevate con i termometri di cui sopra. Una volta che entrambi i composti avranno raggiunto i 43 gradi sarà sufficiente versarli in un recipiente che verrà usato per produrre il sapone. Ora che gli ingredienti del nostro sapone sono tutti nel recipiente è necessario cominciare a mescolare per 3-4 minuti perchè il composto deve acquistare consistenza. Per mescolare potete usare diverse soluzioni a seconda della vostra velocità. Consiglio qualcosa di elettronico. Fate riposare per un’ora e poi rimescolate per altri 3-4 minuti. Il procedimento va ripetuto fino a quando il composto non diventa sufficientemente denso che passandoci col cucchiaio sopra resta il segno.
E’ il momento di decidere che forma dare al nostro sapone. Il composto va versato all’interno degli stampi. Il sapone va lasciato a riposare, al buio, per una notte intera. Il mattino dopo avrà acquisito la forma che desideriamo ma non sarà ancora pronto, infatti il sapone per essere pronto deve “stagionare” almeno un mese e mezzo, meglio due. Ricordatevi sempre che il sapone anche in questa fase è ancora molto caustico, per cui maneggiatelo solo con i guanti. Passati i due mesi il sapone è pronto.
Una volta che avrete acquisito dimestichezza potrete diversificare la produzione aggiungendo fiori, erbe e quant’altro vi suggerisce la vostra fantasia. Ovviamente sempre ingredienti naturali. Le aggiunte vanno fatte prima di colare il sapone all’interno degli stampi. Fateci sapere come vengono le vostre creazioni e mandateci qualche foto.

Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Followers